Natale senza tredicesima

Natale senza tredicesima

L’atmosfera di Natale ha due modi di essere vista, o meglio dire ha due prospettive, la prospettiva dal punto di vista di un bambino , quella per cui tutto e’ piu’ bello, tutto e’ piu’ magico, la gente e’ piu’ buona e le luci di tutti i colori brilluccicano in citta’ e ti scaldano il cuore, alberi di Natale ovunque, tutti diversi, di tutti i colori di tutte le altezze, ma tutti meravigliosi e magici, le calze da appendere al camino, dolci di natale, e i pasti del Natale , la letterina da scrivere a babbo natale, alle volte la neve, le canzoni di Natale, gli spettacoli di natale, le risate, i regali, e il calore delle persone.

Bene, tutto questo viene a mancare quando soppraggiunge il punto di vista dell’adulto, dove :<non ci posso credere e’ di nuovo natale> organizzazioni estreme, le luci quelle brillucicose costano un patrimonio, ti rifai con quelle tarocche ma sai che la notte dovrai staccarle dalla presa se non vuoi che la casa ti vada a fuoco, a proposito dell’albero di natale, riesumerai quello dell’anno prima e dell’anno prima ancora e dell’anno prima ancora, sara’ un po spennato ma ti dirai che e’ vintage ed ha la sua storia, addobbato con le palline e i nastri che ti trascini da decenni, e’ da folli comprarsi un nuovo albero tutti gli anni.

Eee scusami? gente piu’ buona a Natale? oggi mi hanno spinta in metro, al supermercato una signora mi ha superato di un posto in fila alla cassa e mi ha pestato anche un piede, intorno a me nessun adulto sorrideva, la cassiera davanti a me era vestita da elfo: completo, cappellino e orecchie a punta, era talmente imbronciata che avrebbe potuto impersonare il Grinch senza problemi. E parliamo  della cena, la cena!!!! che cosa faccio per cena? cosa compro per la cena di Natale? dove la faccio la cena di Natale ? meno male che esiste google che trova soluzioni per tutto, cercherai di risparmiare, puntando sulle cose semplici, e arrivera’ il momento dei regali e tra una cosa e l’altra nonostante tutto spenderai un patrimonio, perche’ il Natale e’ costoso, e quando si avvicina vorresti far esplodere la tua voglia da bambino di lasciarti andare, di fare tutto come andrebbe fatto, di lasciarti cullare dalle canzoni che ti riportano all’infanzia e che danno gioia, di comprare quel maglione natalizio che ti piace tanto senza sentirti in colpa, di gioire davanti alle persone con un sorriso a 32 denti, senza pensare che tu sei uno di quelli che quest’anno non avra’ la tredicesima e dovra’ farsi i conti in tasca, ma l’adulto che c’e’ in te tira le redini e tiene in mano il portafoglio e il libretto dei conti.

 

 

Buone spese a tutti.

 

M.Easylife

M.P. Feel easy way

Questo blog racconta di viaggi, itinerari pazzeschi, manie di organizzazione e stile di vita. Viaggiare leggeri è la parola d'ordine!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: