Kyoto – la citta’ antica

Kyoto – la citta’ antica

49897097_361296928002867_1482314323337412608_nKyoto e’ una meta irrinunciabile se si viaggia in Giappone, qui si respira l’autentica atmosfera nipponica. La storia di Kyoto è una storia fatta di guerre, invasioni e terremoti. La città è stata tuttavia risparmiata in massima parte dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, e oggi è ancora possibile ammirare una grande quantità dipalazzi d’epoca. Kyoto è in assoluto la capitale culturale del Giappone, è famosa per essere la città dei 10.000 Santuari. Pensate che conta ancora oggi 1.600 templi buddhisti e 400 templi shintoisti, inoltre, 17 monumenti storici di Kyoto sono Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Tra le meraviglie di Kyoto non mancate la visita dei templi di Kiyomizu-dera, Kinkaku-ji, Ginkaku-ji e Ryoan-ji. 

Come arrivare

  • Da Tokyo potete prendere lo SHINKANSEN Ikari il treno ad alta velocita’ della JR, se avete il Japan Rail Pass   non dovrete pagare nulla, se non avete il Japan Rail Pass il costo per la sola andata è di 13600 Yen (109.53 Euro) la tratta Tokyo Station – Kyoto Station in 2 ore e 40 minuti circa.

(Potete prenotare i posti a sedere  presso la biglietteria Midori No Madoguchi, bastera’ mostrare il proprio Japan Rail Pass, specificando su quale treno si intende viaggiare, e la propria preferenza per la carrozza (fumatori o non fumatori), l’orario di partenza e la destinazione).

  • Dall’aereoporto di Kyoto, JR Haruka Limited Express

Questo treno collega l’aeroporto con la stazione di Kyoto in circa 70 minuti.

Il costo e’ di 2.850 Yen (22.95 Euro). 

Stazione di Kyoto

Una volta arrivati nella stazione di Kyoto, troverete  un Punto turistico, dove all’interno potrete reperire mappe di ogni tipo, comprese spiegazione su dove trovare gli autobus giusti, gli addetti al servizio clienti sono molto gentili, e sapranno dare ogni tipo di spiegazione o consiglio.

Dove alloggiare

Consiglio di alloggiare il piu’ al centro possibile, in modo da restare vicini alla stazione poiche’ la maggior parte dei santuari si trova al di fuori della citta’ di Kyoto, e verra piu’ comodo spostarsi essendo vicino alla stazione.

Potrete provare l’esperienza Ryokan, gli alloggi Ryokan sono gli alloggi tipici della cultura nipponica, troverete differenti strutture che offrono questo tipo di alloggi, quelli piu’ modesti hanno un costyo veramente minimo, quelli piu’ grandi e lussuosi hanno un costo piu’ lussuoso, personamente abbiamo optato per quello piu’ modesto, stile minimale alla giapponese, alla camera non mancava nulla, ma non consiglio piu’ di un paio di notti poiche’ i futon non sono proprio l’emblema della comodita’.

49599663_1073664472795157_7068647597979729920_n
Alloggio Ryokan

Cosa vedere

Fushimi Inari, Torii rossi

Appena usciti dalla stazione , dall’ altro lato della strada vi troverete davanti il grande portale shintoista da cui inizia la scalata sul monte Inari. Il Fushimi Inari Taisha è dedicato alla divinità della fertilità giapponese, Inari, per questo motivo, infatti, incrocerete tantissime statue rappresentanti delle Volpi, chiamate “Kitsune”. Secondo gli Scintoisti le volpi sono i messaggeri della divinità Inari. Eè stato costruito nel 711 ed è tra i più importanti simboli storici di Kyoto.

 Salendo la collina ci sono meno cose “da vedere” tra cui a meta’ altezza un antico cimitero. Nel percorso passerete attraverso migliaia di torii rossi (porte rosse) dalle piu’ grandi alle piu’ piccole. Salire fino alla cima e scendere richiede circa 2 ore o poco più e non è impegnativo, a meta’ strada troverete un chioschetto tipico giapponese dove potrete rifocillarvi, personalmente non sapevamo di star andando a scalare un monte, e’ stata un’esperienza bellissima. Consiglio di non andarci sul tardi perche’ tutto inizia a chiudere e c’e’ un orario massimo per poter accedere al resto della scalata.

Come arrivare: Dalla stazione di Kyoto prendere la JR Nara, per arrivare dopo circa 5 minuti alla stazione JR Inari. Se avete il Japan Rail Pass non dovete pagare il biglietto.

50234386_777235599306971_4429766476672532480_n
Fushimi Inari Torii rossi

Tempio Kiyomizudera

Uno dei Templi che mi e’ piaciuto di piu’, l’imponenza e’ mozzafiato, i colori sono straordinari.  Il suo nome fa riferimento alle acque sacre e benefiche che il visitatore può bere che sgorgano dalla cascata Otowa-no-taki.

49609787_580728679066687_8101734859283628032_n
Acqua sacra della cascata Otowa-no-taki

Il Kiyomizu-dera è sotto patrimonio dell’ UNESCO ed è stato tra i finalisti delle sette meraviglie del mondo moderno.

Tainai Meguri, un esperienza mistica al Kiyumizu-dera.

Prima di addentrarvi tra i santuari cercate la Tainai Meguri, vicino alla pagoda, potrete fare un esperienza mistica, a me e’ rimasta abbastanza impressa, si fa un biglietto aggiuntivo il costo e’ di 100 Yen (0,80 Centesimi di Euro). Vi faranno togliere le scarpe e scendere in una scalinata che mano a mano scendendo si fara’ sempre piu’ buia, (avrete un corrimano di legno da seguire per tutto il percorso) una volta toccato il suolo ed entrati nella caverna, sara’ completamente buio, i vostri occhi non serviranno piu’, sarete solo voi che andrete avanti tenendovi al corrimano ( non l’ho mai lasciato avevo una fifa tremenda), il tragitto e’ in piano non ci sono gradini. Dopo un po, inizierete a vedere una luce tenue che illumina una grande roccia circolare, dovrete appoggiarci la mano, esprimere un desiderio e girare la roccia, dopo di che, potrete uscire percorrendo la scalinata d’uscita. Se soffrite di claustrofobia non consiglio questo percorso.

Come arrivare: Dalla stazione di Kyoto prendere il bus numero 206 per Kiyomizudera, il biglietto si compra in vettura alla fine della corsa, assicuratevi di avere contanti, dovrete versarli nell’apposita fessusa prima di scendere dal bus davanti al macchinista, se avete biglietti da 1.000 Yen potrete cambiarli in monete nell’apposita macchinetta sempre posta all’interno della vettura. Costo: 230 Yen ( 1.85 Euro) a persona a tratta.

 Orario: Dalle 6.00 alle 18.00.

Costo: 400 Yen (3.22 Euro).

49635145_755866271436364_1042665536590184448_n
Kiyomizu-dera

Tempio d’oro Kinkaku-ji

Il tempio di Kinkaku-ji rientra, insieme ad altri monumenti storici di Kyoto, nel Patrimonio Unesco.

Il Kinkaku, il famoso Padiglione d’Oro, è uno shariden, ovvero una -sala buddista- che contiene le reliquie di Buddha, fa parte di un tempio più grande chiamato Rokuon-ji Temple ma conosciuto come Kinkaku-ji Temple o Tempio del Padiglione d’Oro.

Un viale alberato vi guida fino allo stagno al centro del quale trovate il Kikakuji, brillante della sua luce dorata. Nonostante la sua piccola taglia, la meastosità di questo edificio rimane incontestata. In cima a questa costruzione di tre piani, una fenice sembra guardi i visitatori venuti ad ammirare il monumento.

Orario: Il Tempio è aperto dalle 9.00 alle 17.00.

Costo:  400 Yen ( 3.22 Euro) a persona.

Come arrivare : Dalla stazione di Kyoto prendere il bus numero 205.

49710223_2301523753393245_6464325169488855040_n
Tempio d’oro – Kinkakuji

Tempio Ginkakuji – padiglione d’argento

Il Ginkaku-ji è chiamato anche Padiglione d’Argento ed è un tempio Zen, formato da un tempio principale e diverse strutture secondarie. Non è realmentedi colore argento poichè l’artista Ashikaga Yoshimasa ritardò nel coprirlo di foglie d’argento e dopo la sua morte nessuno continuò con la sua idea.

Come arrivare : Dalla stazione di kyoto prendere l’autobus 5 o 100 fino alla fermata Ginkakuji-mae.

Costo: 500 Yen ( 4.02 Euro).

Da non perdere:

Cerimonia del te’ giapponese

La cerimonia del tè (Cha no yu) è un rituale della cultura giapponese legato al buddismo e più in particolare alla filosofia zen. 

E’ stata un esperienza inaspettata e bellissima, ci hanno vestito dalla testa ai piedi con il rispettivo kimono, secondo la tradizione giapponese. La padrona della casa del te’, ci ha spiegato come avrebbe funzionato tutto il rituale, lei elegantissima nei movimenti mentre ci mostrava come veniva eseguito il rituale.  Una volta finito, ci ha seguito nella preparazione del te’, e passo passo abbiamo preparato il the giapponese immergendoci totalemtne nelle loro tradicioni e nella loro cultura. Non e’ una semplice preparazione del the, ma un insieme di mosse precise, eleganti, un momento di preghiera, rispetto e cordialita’.

Vi metto in allegato il link della casa del te’ dove mi sono recata, e’ situata al centro di Kyoto, ma ovviamente ce ne sono veramente tantissime, Cerimonia del tea Kyoto Maicoya , ho prenotato online per paura di non trovare posto una volta a Kyoto, in questo sito prenotando online ho avuto lo sconto del 20 % sul prezzo totale. 

Costo intero: 6.500 Yen circa ( 52.25 Euro ) a persona.

Lingua 

Atm

Purtroppo la maggior parte degli Atm in strada sono interamente in lingua giapponese, potete trovare gli atm in ligua inglese all’interno dei supermercatini dislocati lungo le strade.

Ristoranti

E’ stato difficile trovare trovare ristoranti con un menu anche in inglese, la maggior parte prevedono un menu solo in lingua giapponese e ci siamo trovati diverse volte ad alzarci, consiglio di chiedere prima di entrare nel ristorante se e’ previsto il menu anche in lingua inglese.

Negozianti

Non tutti parlano la lingua inglese, anzi la maggior parte parla solo il giapponese, ma sanno farsi capire, e sono estremamente gentili e cortesi.

M.P. Feel easy way

Questo blog racconta di viaggi, itinerari pazzeschi, manie di organizzazione e stile di vita. Viaggiare leggeri è la parola d'ordine!

3 pensieri su “Kyoto – la citta’ antica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: