Cagliari – Tra Castello e spiagge – cosa vedere – dove andare

Cagliari – Tra Castello e spiagge – cosa vedere – dove andare

Cagliari é prettamente una meta estiva, meta di mare e di relax, io stessa vi consiglio di prediligere le vacanze a Cagliari nei mesi Giugno; Luglio e Settembre. Agosto forse risulta troppo affollato, per via delle ferie di mezzo, troppa calca, troppa gente, troppo affollamento, troppo caro, troppo tutto.

Muoversi in macchina ?

Una prima cosa che mi viene da consigliarvi (nel caso il vostro soggiorno estivo comprendesse di muovervi da Cagliari città a Cagliari mare e fuori nell Hinterland ) é di noleggiare una macchina o per chi arriva in nave, portarla con sè, in quanto i mezzi pubblici hanno dei tempi d’attesa un pò lunghi, e risulterebbe per nulla una vacanza rilassante, in piu se volete concedervi delle spiagge piu caratteristiche, piu naturali, la macchina sará la vostra salvezza. Maggiori informazioni sul come muoversi a Cagliari.

Passeggiare per le vie di Cagliari

La citta di cagliari è bellissima, con le sue salite e i suoi panorami che guardano al mare, dalla zona del porto alla zona del castello, si puo percorrere il tragitto tranquillamente a piedi senza problemi, gustare le vie dei negozi piu IN (Via Manno e Via Garibaldi, vie totalmente pedonali ) per arrivare fino alla pizza del centro piu affollata (Piazza Yenne). Da Piazza Yenne parte corso Vittorio Emanuele, una zona in parte pedonale che ospita i piu svariati locali e ristoranti, avrete l’imbarazzo della scelta.

Ma cosa vedere esattamente?

Castello

torre elefante09583_A

Il Castello a Cagliari é la zona antica, costruita su di un promontorio, custodisce le testimonianze più importanti dell’età medievale, soprattutto dal punto di vista architettonico e storico-artistico, tutt’ora è abitatissima, case antiche, ristrutturate e moderne si affacciano sui dirupi, le stradine strette caratteristiche che si percorrono passeggiando sono meravigliose,  ci sono diversi punti strategici dove ammirare panorami senza eguali.

Si puo salire in castello da diversi punti, io preferisco iniziare proprio da Piazza Yenne, troverete delle scale oltre la Piazza che vi porteranno a poca distanza dall’entrata principale,  la Torre dell Elefante, assolutamente da visitare, resterete senz’altro affascinati dai cancelli antichi che serravano le mura di un tempo, adesso aperti per permettere il circolo dei veicoli e dei pedoni. Torre difensiva, progettata dall’architetto cagliaritano Giovanni Capula ed eretta dai pisani nel 1307.

Prezzi:

Intero € 3,00
Ridotto e gruppi oltre 15 persone € 2,00

Dalla Torre dell Elefante in poi si entra nell atmosfera Cagliaritana del castello, vie strette, case caratteristiche, locali, porte piccole, finestre minuscole e scorci di panorama incredibili. A pochi passi la Cattedrale di Cagliari“Cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta in Cielo e di Santa Cecilia vergine e martire” il Duomo di Cagliari che  ci guarda dall’alto, eretto e maestoso  andando avanti potete trovare le indicazioni per arrivare.

Dalla Cattedrale di Cagliari in poi, si arriva al Bastione di Saint Remy, è una delle fortificazioni più importanti di Cagliari, situata, appunto, nel quartiere Castello.

Il nome deriva dal primo viceré piemontese, Filippo-Guglielmo Pallavicini, barone di Saint Remy.  Bastione famoso oltre per la sua struttura e storia, anche per il numero elevato di suicidi che sono stati compiuti buttandosi dal suo cornicione. (Motivo per il quale hanno aggiunto delle coperture trasparenti per innalzare i parapetti). Lo spazio nel bastione è ampio, la passeggiata coperta, i locali nella zona della terrazza sono numerosi, ma state attenti alle fregature, non tutti hanno cibo e bevande di qualità. Per mangiare consiglio le trattorie lungo il quartiere della Marina (vicino al porto per intenderci), trovate suggerimenti su dove mangiare a Cagliari qui.

Via Roma e quartiere Marina

Via Roma è la via più famosa e principale via che si affaccia sul porto Cagliaritano, é ricca di negozi di un certo calibro e i bar che occupano i portici con tavolini e sediette sono altrettanto “cari” ma come ogni via turistica principale di ogni citta, niente di più niente di meno.

Il quartiere Marina si affaccia proprio aldilà della Via Roma, lo riconoscerete senza ombra di dubbio dalle vie e viette strettissime che si incrociano, trattorie diverse con  tavolini in mezzo alle strade, colori ovunque, profumo di cibo che si può sentire lungo le vie, è veramente caratteristico e mangiare seduto in uno di quei tavolini è un esperienza da provare, vi allego il link con i migliori ristoranti del quartiere Marina nel quale si mangia veramente bene, merita davvero.

Poetto

Eccoci finalmente arrivati a parlare del Poetto, il lungo mare principale di cagliari che si estende fino alla città di Quartu Sant’Elena.

Arrivare sulla spiaggia del Poetto, come detto prima, necessita di uno spostamento in bus ( vedi qui il link di come muoversi a Cagliari) in alternativa a piedi (ma il percorso è abbastanza lungo ) o in macchina. Prendere un alloggio vicino alla spiaggia vi semplificherebbe di molto la vacanza se mirate ad una vacanza relax.

Il poetto di cagliari si presenta vivace, colorato e funzionale.

I servizi presenti funzionano, ogni 5 metri un chiosco diverso, bagni pubblici, docce pubbliche, servizi di balneazione con lettini e sdraio,  e stazioni di salvataggio d emergenza.

Piste ciclabili, piste pedonali e percorsi non vedenti. Lo spazio é pulito e rispettato. Non è presente accanimento turistico-economico, che distrugge l’atmosfera naturale del luogo. Sembra proprio di essere in un posto caraibico, ma il mare qui è piu caldo e la sabbia piu bianca.

È difficile avere un mare cosi curato vicino alla citta, ma cagliari offre tutto questo. A riconfermarlo anche quest’anno è la Bandiera Blu, assegnata al Poetto come riconoscimento per la migliore spiaggia 2019. Il premio Bandiera Blu nasce nel 1987, che fu l’Anno europeo dell’Ambiente. Viene assegnato in 73 Paesi in tutto il mondo, con l’obiettivo principale di promuovere la sostenibilità del territorio, in particolare nei Comuni rivieraschi. Nella scelta delle spiagge aventi diritto si tiene conto di diverse indicazioni, tutte riassumibili in una un’attenta cura dell’ambiente. L’attestazione assegnata dalla FEE certifica quindi la qualità e la sostenibilità del territorio quartese. Il Poetto di Quartu Sant’Elena si estende dal confine con Cagliari, nella quale la spiaggia prosegue, alla località Foxi. Diversi chilometri di arenile caratterizzato da una sabbia bianca sottile, mai interessata da ripascimento, contornata da palme.

Insomma un vero proprio paradiso, se cercate una vacanza all’insegna del relax e di belle spiagge , lo troverete a Cagliari in Sardegna.

Se avete qualsiasi tipo di domanda o curiosità non esitate a chiedere.

Buona vacanza a tutti.

.

M.P. Feel Easy Way

M.P. Feel easy way

Questo blog racconta di viaggi, itinerari pazzeschi, manie di organizzazione e stile di vita. Viaggiare leggeri è la parola d'ordine!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: