Pessimi compagni di Viaggio

Pessimi compagni di Viaggio

Siamo cosi presi dalla foga di voler partire, utilizziamo veramente tantissimo tempo nel cercare il luogo della nostra vacanza, tra destinazione, alberghi, voli. Non vediamo l’ora di abbandonarsci a quello che sarà il nostro momento per staccare la spina, ma soprattutto non vediamo l’ora di  lasciare indietro la nostra routine e mettere in pausa i nostri problemi, che la maggior parte delle volte non consideriamo affatto quello che potrà determinare l’andamento della nostra vacanza: scegliere il nostro compagno di viaggio.

Il compagno di viaggio perfetto esiste ?

Certo che esiste, ma non deve essere scontato, non tutti sono compatibili caratterialmente e in base ai nostri pensieri o priorità e viceversa. Il partire senza premeditarlo, uscire con degli amici a bere un caffe e tornare a casa con un volo andata e ritorno per una destinazione, ci stà, è emozionante, vi assicuro che prendere al volo queste opportunità ci fa sentire vivi, ci fa sentire ancora più liberi. Ma il rischio nel quale si incorre nel non soffermarsi qualche secondo a pensare se quei compagni di viaggio saranno compatibili al tuo modo di viaggiare lo si paga in vacanza. L’irruenza ha il suo prezzo da pagare.

Nel caso il viaggio in questione è di pochi giorni, ma proprio due al massimo, e noi siamo di carattere tollerante e non ci pesa più di tanto rischiare di buttare all’aria dei nostri progetti per fare qualcosa che non vogliamo, la tolleranza regna e il week end è sicuramente sopportabile e divertente, via libera al sorriso e alla spensieratezza, vale il motto ” più siamo meglio è” e il viaggio sarà salvo.

Ma nel caso si trattasse di più giorni, o anche meno giorni ma caratterialmente meno tolleranti, sò che può sembrarvi strano… ma rischieremo di rovinare la nostra vacanza.

E’ difficile venirsi incontro, gestire un gruppo di persone e riuscire a fare nei giorni di vacanza quello che realmente si vuole e quello per cui si è partiti, ma soprattutto pensate: avete lavorato sei lunghi mesi, con sacrifici, mettendo soldini da parte per il vostro viaggio, per la vostra settimana di libertà, avete chiara nella mente la vostra destinazione tanto sognata per poi…

  • non riuscire ad andare nella destinazione sognata perchè in votazione si è stati in minoranza, nessuno vuole andare lì e la democrazia vince.
  • o se proprio avete fortuna ed andrete nel luogo che tanto avete sognato, non riuscirete a fare tutto quello che realmente avrete voluto.

C’è poco da fare, quando il nostro compagno di viaggio non ha i nostri stessi obiettivi, o sarete voi a trascinare (rodendo il vostro fegato e maturando nervosismo a gò gò) o verrete trascinati (totalmente impotenti  nel poter prendere decisioni).

compagno di viaggio da nn sottovalutare

Non sempre ci si corrisponde ma possiamo iniziare la nostra scelta con lo scartare totalmente dal gruppo: persone negative, cattivelle, moleste e pesanti, non farebbero altro che aumentare il nostro stress, rovinando quello che di bello il viaggio offre, ci troveremo in una condizione scomoda da cui è difficile uscire e a furia di ingoiare rospi e sorvolare sulle piccolezze, esploderemo dando di matto o ci rovineremo il fegato… e la spensieratezza della vacanza tanto agoniata verrà meno o addirittura ci pentiremo di essere partiti. Non dimentichiamo inoltre che durante un viaggio non tutti hanno le stesse mire e gli stessi interessi, per cui potremmo indirizzare la nostra scelta su persone più simili a noi per passione.

Sappiamo che  le tipologie di persone variano e di conseguenza variano, dunque, anche gli interessi: arte,escursioni dei luoghi più suggestivi che il luogo offre; chi è più interessato a fare baldoria, facendo ore piccole e dormite lunghe; chi è disposto a camminare ore e ore senza lamentarsi; chi fa due passi e si lamenta senza sosta; chi è per un viaggio low cost e chi infine, invece, predilige il lusso. Si potrebbe stilare un elenco infinito sui tipi di persone in viaggio, sicuramente voi ne conoscerete di altri tipi, ma analizzate bene e chiedetevi se durante la vostra vacanza è con quella persona che intendete spendere il vostro tempo e le vostre holiday.

Il rischio è, appunto, rovinare l’intera vacanza (come accennato qualche riga più in alto), perchè la sopportazione ha un limite, il più delle volte i compagni di viaggio non si rendono conto di essere pesanti, iniziano a sorgere malumori, nervosismi, e poi si esplode. Inizia a crescere in noi tristezza nel aver perso la nostra settimana da sogno, ci si avvilisce per aver buttato i nostri risparmi per terra, e non solo, calpestati e strappati. Del luogo ci resterà solo un brutto ricordo, la scelta del compagno di viaggio non è da sottovalutare assolutamente.

Per affrontare un viaggio in compagnia è essenziale avere un carattere compatibile con questo tipo di avventure, se non volete essere selettivi nello scegliere i vostri compagni di viaggio, potete optare per un sorriso e sorvolare sulla qualità del viaggio pur di stare in compagnia e viaggiare con qualcuno ah…non dimenticate di portarvi una scatola di  Gaviscon con voi. Dall’altra parte c’è invece chi preferisce viaggiare da solo pur di non dover essere alla mercè altri, chi preferisce contare solo su se stesso, essere libero di poter viaggiare senza dover fare paletti o subire paletti, e fa del suo compagno di viaggio sè stesso.

Il compagno di viaggio perfetto è quello pronto ad avventurarsi al cento per cento senza temere conseguenze è predisposto nel venire incontro ai suoi amici, un alternanza di interessi che vanno dal culturale al gastronomico all’ignorante, un mix che mette d’accordo tutti, un mix caratteriale e di interessi che fa stare bene tutti.

Se in questo momento siete in viaggio e, state sprecando il 50 per cento delle energie per convince i vostri compagni, i vostri amici, a fare qualcosa di interessante nel luogo di vanacanza, se stai perdendo l’entusiasmo, se sei stanco di sentire persone che si lamentano di tutto e di tutti, se stai desiderando di tornare a casa perchè sei già stufo della vacanza che tanto avevi sognato ma che non è affatto come volevi, allora,  hai sbagliato compagni di viaggio. La prossima volta andrà meglio.

 

M.P. Feel easy way

Questo blog racconta di viaggi, itinerari pazzeschi, manie di organizzazione e stile di vita. Viaggiare leggeri è la parola d'ordine!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: